Epilogo del National Trophy 2022 andato in scena all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, anzi… non andato in scena. Speranze ed aspettative che sembravano esser rispettate ed invece…

Partiamo dall’inizio: in riva al Santerno è sempre difficile girare, non solo perché la pista è tanto affascinante quanto selettiva; ma anche perché, essendo incastonato fra le case ed un parco cittadino, è un diamante che si può sfoggiare solo in rare occasioni.

Così, a differenza dei precedenti appuntamenti, il fine settimana di gara si è aperto solamente venerdì, con due turni di prove libere, altrettanti turni di qualifica sabato e, almeno nel programma, la gara alla domenica.

Alex Bernardi su Aprilia RSV4 di MC7 Corse

Fine settimana del tutto straordinario quello appena trascorso: approfittando dell’indisponibilità di Christian Gamarino e Fabrizio Perotti, impegnati l’uno nell’ultima tappa Mondiale Endurance, e l’altro fermato da impegni personali, MC7 Corse si presenta al Circuito del Mugello con l’obiettivo di sperimentare alcuni nuovi componenti e setting non ancora provati. Pilota scelto per questa operazione è stato Alex Bernardi, impegnato contestualmente con le gare del CIV.

Christia Gamarino sull'Aprilia RSV4 1100 Stock2 APX di MC7 Corse

Il quarto round del CIV 2022 ha riservato a piloti e squadre giunte a Misano Adriatico un fine settimana dalle temperature bollenti. Il gran caldo ha condizionato, e non poco, gli sforzi per la ricerca del miglior setting possibile. I primi giri di pista sono stati in realtà incoraggianti, con tempi di tutto rispetto. La formula del National Trophy prevede poi, per i due turni di qualifica, la punzonatura di tre gomme complessivamente: sia Fabrizio Perotti sia Christian Gamarino optano in questa occasione per utilizzare nel primo turno tutte le gomme a disposizione, sfruttando per metà turno le coperture con la stessa mescola prevista per la gara e, dopo un rapido pit stop, una gomma extra-soft per cercare il miglior tempo possibile.

Fabrizio Perotti taglia il traguardo del Mugello Circuit

Un'atmosfera torrida ha riservato il Mugello Circuit ai partecipanti al terzo round del CIV: gran caldo ed asfalto viscido l'hanno fatta da padrone, con piloti, meccanici e tecnici alla disperata ricerca di aderenza.

Le prove libere, svolte giovedì e venerdì, hanno consentito a MC7 Corse di procedere con due approcci differenti lo sviluppo della messa a punto delle Factory Works Aprilia RSV4 1100 Stock2 APX Race. Le sensazioni migliori le prova Fabrizio Perotti, che al venerdì ottiene in entrambi i turni la seconda posizione. Più sofferte le prove per Christian Gamarino, che nell'ultimo turno di prove libere strappa il quinto posto di sessione, ma non ancora soddisfatto dalle risposte ottenute dalla sua moto.

Christian Gamarino in sella all'Aprilia RSV4 di MC7 Corse

Il secondo round del CIV 2022 ha riservato per MC7 Corse un bouquet di emozioni decisamente variopinto: a partire con le tensioni che il meteo ha imposto ad ogni turno in pista, passando per l’infortunio occorso al giovane Ercolani e concludendo con la vittoria capolavoro di Gamarino in gara 2 del National Trophy.

ArtcosmeticsArtcosmetics
CRSCRS
CrimatCrimat
Gilardi MacchineGilardi Macchine
Iris Blu
Globus
Mon-Edil
Piace
Barboglio
DB Impianti
La via della seta
DuePI
Grand Prix
Lasti Gomma
Tecnodi
Villa dei pini
Vodafone Stores
Certech
Global Nastri
MG Lavorazioni
ML Trasporti
SC-Project
Sinlubit
CL Brakes
Andreani Group
Capit
Cruciata
Melotti Racing