Federico Murano sulla linea del traguardo del Mugello Circuit

Ha preso il via la stagione agonistica di MC7 Corse. Dopo un precampionato piuttosto avaro di occasioni per scendere in pista, con all'attivo solo quattro trasferte a marzo divise fra Jerez de la Frontera, Mugello e Misano, le competizioni hanno avuto inizio in un Mugello Circuit con temperature ancora troppo fredde per esser definite primaverili o piacevoli.

Fino ad ora hanno consumato gli pneumatici in pista Sergio Orsero in Andalusia, poi Dario Latrecchina, Federico Murano e il nuovo entrato nella scuderia guidata da Matteo Colombo, ovvero Fabrizio Perotti, "ingaggio" frutto della collaborazione di SB Management e dell'amicizia con Simone Bosco.

Arcobaleno al tramonto sulle colline del Mugello

Tramonta la stagione 2020 sulle colline del Mugello. Si chiude la Coppa Italia con i suoi trofei patrocinati dalla Federazione Motociclistica Italiana, con la Pirelli Cup di Dario Latrecchina e Federico Murano, e la Yamaha R3 Cup di Emiliano Ercolani. Tutti e tre desiderosi di chiudere in bellezza una stagione travagliata per le note vicende sanitarie, che però ha saputo essere avida anche nell’ultimo suo appuntamento.

La formula della doppia gara per ciascuno dei tre round ha imposto un primo turno di qualifica già il venerdì pomeriggio, una seconda qualifica il sabato mattina e le due gare sabato pomeriggio e domenica. Assumevano discreta importanza anche le prove libere del giovedì, soprattutto in questa occasione, per poter verificare lo stato della pista dopo pochi giorni dal passaggio del Circus della Formula 1.

L'interno del box MC7 Corse al Mugello

Il secondo fine settimana di gare della Coppa Italia Velocità ha avuto luogo al Mugello, sul circuito per quest'anno orfano della MotoGP, ma che si sta preparando ad ospitare nientemeno che la Formula 1.

A farla da padrone, sole e gran caldo sin dalle prove libere di giovedì e venerdì: MC7 Corse è giunta in autodromo ben preparata a tali condizioni, avendo saggiato l'asfalto rovente a più riprese in agosto, sia sulle colline toscane sia in riva all'adriatico sul circuito di Misano. Test effettuati anche al fresco austrico di Zeltweg prima che il Red Bull Ring ospitasse, per due settimane consecutive, la carovana del Motomondiale.

Dario Latrecchina e Federico Murano sulla griglia di partenza

Finalmente la stagione agonistica 2020 ha avuto inizio. L'emergenza sanitaria ha tenuto chiusi gli autodromi a lungo, ma finalmente a metà maggio è stato possibile effettuare le prime prove libere al Cremona Circuit. A giugno sono stati varcati i confini regionali, raggiungendo ripetutamente l'Autodromo Internazionale del Mugello, nel primo fine settimana con Sergio Orsero e Dario Latrecchina, impegnati nella messa a punto delle Aprilia RSV4, e Mario Minella e Federico Murano in sella alle Yamaha YZF-R1. Sette giorni più tardi Massimo Parini, Marcello Arnaboldi e Michele Raffaele si sono affidati alle sapienti cure in pista di Matteo Colombo. Poi, in tre giorni, test specifici precampionato al Mugello e Misano per Latrecchina, Murano ed Emiliano Ercolani.

Nei giorni di pausa forzata, MC7 Corse rientra ai box, ma non si ferma. Non potendo far rombare in pista i propri motori, si sta dedicando ad un riordino delle proprie strutture, per farsi trovare pronta appena condizioni più favorevoli lo consentiranno.

2020 03 07 valencia 0002Del resto, ormai da qualche anno, il suo staff ed i suoi piloti sono abituati a mantenersi attivi fra una stagione agonistica e l’altra. Non solo affrontando la revisione dei mezzi utilizzati nei campionati appena conclusi o preparando nuove moto per l’uso in pista nelle stagioni alle porte, ma anche continuando a girare il mondo per prove libere su quei circuiti dov’è possibile scendere in pista e divertirsi quando i tracciati nostrani sono più facilmente avvolti dal gelo o coperti di neve.