Eccheli e Coradin protagonisti di buone prestazione nella tappa di «Pirelli Cup»

Mc Vimercate al Mugello fra pioggia e fiamme

2018 09 11 giornale di vimercateVIMERCATE (mtf) La «Pirelli Cup» giunge al sesto appuntamento e ancora una volta la competizione si svolge sul circuito toscano del Mugello. Tutto il circus della Coppa Italia, all'interno della quale è inserita la «Pirelli Cup», viene accolta fin dalle prove libere da violenti temporali alternati a ore di sereno.

Non fanno eccezione le prove ufficiali del sabato: nel turno mattutino i piloti del Moto Club Vimercate Davide Eccheli e Alessandro Coradin riescono comunque a girare sull'asciutto, conquistando rispettivamente il nono posto (1.55.181) e il trentesimo (1.58.847) in una griglia di 37 partecipanti. Nel pomeriggio puntualmente arriva un acquazzone e solo Eccheli e altri tre piloti si azzardano a scendere in pista. Dopo un altro rovescio notturno, la domenica l'asfalto del circuito toscano si asciuga con il passare delle ore, così la gara delle 1000 può disputarsi nelle migliori condizioni.

Al via nelle prime posizioni si formano due gruppi, il primo composto da cinque piloti le cui posizioni mutano poco, il secondo che comprende Eccheli: dapprima in undicesima posizione, il pilota di Ala di Trento scende di un posto, poi riesce ad aumentare il ritmo e in due giri rimonta 4 posizioni.

Coradin ancora una volta si dimostra «animale da gara»; con uno scatto perentorio al via brucia 5 avversari che diventano 7 nei giri successivi, poi accade l'imprevisto: nel centro gruppo il motore di un concorrente esplode. La moto prende fuoco e finisce nella ghiaia che precede la curva del Correntaio: nessun danno per il pilota ma la pista si inonda d'olio, costringendo la Direzione gara a esporre la bandiera rossa che segna la fine della corsa. Da regolamento posizioni congelate al giro precedente, quindi Coradin finisce 23esimo ed Eccheli ottavo, piazzamento che gli vale il secondo posto nella categoria Superbike. In classifica generale Davide occupa una buona terza posizione, alle spalle dell'inavvicinabile Bernardi e di Terziani, mentre Coradin è diciottesimo su 44 classificati.